Primavera

Alessandro Colonnetta, Campo di fiori sferzato dal vento

Gocce di nero
macchiano di inchiostro
le parole politiche
della mia cattiva gioventù.

E il rosso appare,
dei papaveri industriali
spazzati dalla pioggia
nei giorni d’estate.

E l’azzurro appare,
dei cieli del Nord
nei prati specchiati
di fronte al mare.

E il bianco appare,
dei gelsomini odoranti
mentre seduto, in ozio
sogno un altro sogno.